Intelligent parking chair

Dimenticate il post di ieri e le auto automatiche. Fatevi consegnare queste sedie automatiche, soprattutto se fate gli ‘office manager’ o se vi piace avere tutto in ordine a fine della giornata di lavoro.

Il video spiega come Nissan abbia utilizzato la tecnologia applicata per il sistema di parcheggio automatico disponibile su alcuni modelli, a questo sistema sulle sedie d’ufficio.

Ecco una applicazione delle driverless car che ha delle ricadute su altri settori.

By Nissan. Ecco il loro comunicato stampa.

Share

Driverless

driverless-cars-volvo-compressor

C’é un gran parlare di driverless car: la famosa Google car (ma non solo) sta mettendo un bel po’ di pressione ai costruttori (tradizionali).

Stavo riflettendo in questi giorni ai diversi modelli di auto automatica che vengono presentati (blog, articoli, convegni):

  • “Google car”: sarà completamente automatica, arriverà quando sarà pronta, probabilmente non avrà né sterzo, né pedali. Insomma, non sarà un’auto per come la intendiamo noi oggi, ma piuttosto un servizio per la mobilità (probabilmente non avremo bisogno di acquistarla, sarà più conveniente noleggiarla, anche a ore);
  • “Auto automatiche” dei costrittori tradizionali: ci arriveremo progressivamente, attraverso un continuo incremento di funzioni automatiche. Molto probabilmente volante e pedali rimarranno e, immagino e spero, ci sarà sempre una funzione di guida manuale.

Nelle molte riunioni che seguo su questi temi, l’aspetto dell’accettazione da parte dei consumatori di queste tecnologie é spesso trascurato: c’é molto lavoro da fare nel presentare i benefici di queste tecnologie, ma soprattutto nella confidenza verso soluzioni automatiche. I test che molti paesi hanno avviato in questo periodo, saranno centrali per capire alcune di queste problematiche, piuttosto concrete (che succede quando avvio il pilota automatico? Dovro’ monitorare o semplicemente fidarmi? Quanto tempo avro’ per riprendere controllo del veicolo? Con che tipo di segnale? E se mi addormento durante la guida automatica, immaginando che possa farlo?).

Probabilmente non abbiamo nessun timore nell’utilizzare una metropolitana completamente automatica, ma sono sicuro che ci penseromo due volte prima di decidere di affidare i comandi di guida ad un computer (se noi siamo a bordo e ci troviamo in una strada cittadina). Ancora più dubbi nutriremo nell’affidere nostro figlio ad un veicolo automatico, senza conducente (“Pensa, la driverless car potrebbe accompagnare tuo figlio a scuola o andare a prenderlo se tu non puoi”.

La driverless car arriverà, ma le applicazioni sono tutt’altro che definite e chiare al momento.

Share

Ancora sulla neve (fresca)

Freddo e neve sono arrivati. Attenti alla neve fresca, soprattutto in ambito urbano. Secondo un recente studio, infatti, ha la capacità di assorbire e trattenere gli inquinanti dell’aria (particolato), responsabili tra l’altro delle varie chiusure al traffico.

Il messaggio dei ricercatori é piuttosto semplice: non mangiatela, credendo sia pura e “acqua”, perché é come se respiraste dal tubo di scappamanto di un’auto …..

 

Share