When art meets innovation

painting

La selfdrivingcar di Google, silbolo extremo dell’innovazione, abbraccia (metaforicamente) l’arte: la flotta di veicoli automatici incontra un gruppo di artisti della California che si sono prestati a dipingere le piccole auto sul tema “my community, my neighbors
Se sei curioso di vedere qualche altro esemio, ecco qui.

Share

SVP – Service de Véhicule Partagé

SVP

 

 

Paigi ha appena attivato 226 parcheggi riservato ad utilizzatori di car sharing, i veiocli condivisi. Parte di un più ampio programme di miglioramento della qualità dell’aria (qui ce n’é davvero bisogno) gli stalli saranno assegnati esclusivamente ad utilizzatori di Communauto e Zipcar, i due operatori di car sharing della capitale parigina (Autolib, il servizio con auto elettriche ha già assegnati i parcheggi, che coincidono con le colonnine di ricarica).

Una specifica segnaletica é stata predisposta (nella foto) con la sigla inequivocabile: SVP – Service de Véhicule Partagé

Considerate le dimensioni di Parigi, 226 stalli non sono moltissimi, ma é un bel segnale che puo’ incentivare a provare questi servizi: e quando li scopri, ti abboni e non torni più indietro …..

Maggiori info qui

Share

Parte la FormulaE: e si parla anche di sicurezza

E’ appena finita la prima gara della FormulaE, campionato di motorsport che si corre con sole auto (sportive) elettriche all’interno di alcune città. La prima tappa, significativa, a Pechino, in Cina, città simbolo della (cattiva) qualità dell’aria in molte città.  Le auto “assomigliano” a quelle della F1 ma, appunto sono elettriche. Ma la prima gara non ha fatto vedere solo come siano performanti le auto dal punto di vista ambientale: ha confermato che (per fortuna) sono anche sicure.

All’ultimi giro, all’ultima curva il pilota Prost (figlio del più famoso pilota degli anni ’80), al comando da inizio gara, con una manovra a prima vista un po’ pericolosa, cercando di chiudere la traiettoria, ha toccato il pilota Nick Heidefield che lo stava passando: incidente inevitabile, con l’auto guidata da quest’ultimo che ha fatto un volo, capovolgendosi, prima di toccare il suolo. Il pilota, per fortuna, é uscito illeso (e arrabbiato con Prost).

Gioisce un’altra vecchia guida della F1, Lucas Di Grassi, primo pilota a vincere una gara do Formula E.

Share